dal: 03-11-2017 al: 05-11-2017
Terminato
Corso Buenos Aires, 33, 20124 Milano
Tel: 02 0066 0606
Orari:

Sala Shakespeare: MAR-SAB: 20:30 / DOM: 16:30
Sala Fassbinder*: MAR-SAB: 21:00 / DOM: 16:00
Sala Bausch: MAR-SAB: 19:30 / DOM: 15:30

*Sala soggetta a cambio d’orari.

 

 

Prezzi: 12 < 30,50 €

Calcola percorso

SCHEDA SPETTACOLO: CONFIRMATION

Stagione 2017-2018
Di Chris Thorpe e traduzione di Jacopo Gassmann
Regia di Jacopo Gassmann
Cast Nicola Pannelli
Una produzione Centro culturale mobilità delle arti / Corrado Russo
Recensione di: Fausto Malcovati Voto 0

Seconda tappa del progetto sul teatro di Chris Thorpe. Questa volta un solo attore (Nicola Pannelli, bravo, bravissimo, soprattutto capace di comunicare intelligenza, cosa rarissima di questi tempi) ma due personaggi, Chris, convinto uomo di sinistra e Glenn, fanatico di destra. In realtà è Chris in scena che dialoga, si scontra, s’infuria con l’amico assente.

C’è una frase che chiude il lavoro: ognuno pensa di avere ragione. Non solo: ognuno si fa forte, per sostenere le proprie opinioni, di un numero irrisorio d’informazioni, parziali, raccolte a caso su internet o su altri media. E nessuno vuole fare il minimo sforzo per capire l’altro. Molto più comodo pensare di avere ragione. Ma se un giorno, propone Thorpe, provassimo a strapparci gli occhi, sostituirli con quelli dell’altro, vedere il mondo con quelli dell’altro, forse vivere sarebbe meno complicato.

Certo, non è facile, per uno come Chris, vedere con gli occhi di Anders Breivik (torna anche qui il personaggio della strage di Utoya: se provassimo ad andare a fondo delle sue motivazioni, anche se demenziali?) o mettersi dalla parte di chi nega l’Olocausto. Ma sarebbe ora davvero, in un mondo pieno di conflitti spesso assurdi, di pensare di non avere sempre ragione.

Altro bel risultato. La regia di Jacopo Gassmann è strettamente legata alla magnifica relazione con Pannelli: intesa perfetta, risultato ammirevole, tanto da coinvolgere il pubblico, che reagisce davvero, pro o contro Chris.